lunedì 27 dicembre 2010

Strudel di mele

http://iocomesono-pippi.blogspot.com

Natale è appena passato.  E’ come un giro di boa, ci si guarda tra le mani e si fanno i conti  con la propria vita.

Io gli ho affidato parte delle mie paure e gli ho chiesto un pò di coraggio.

Il coraggio mi serve per non ‘soffocare’ quella traboccante voglia di vivere che è come un fiume in piena.

Mi serve perchè ho bisogno di essere felice, totalmente, senza riserve.

Mi serve perchè tra i mille strati della mia vita ne sta uscendo uno che credevo assopito. E mi piace questo strato…mi piace moltissimo!

:-)

Quindi se di ‘strati’ si parla, cosa ci può essere di meglio  di uno strudel dalle mille pieghe tutte generose  di sapori e di consistenze? Dalla tenera morbidezza della mela e dell’uvetta, alla croccantezza delle mandorle e dei pinoli tostati, dalla ‘ruvidezza’ del pangrattato,  all’impalpabilità della profumatissima cannella?

Ma sì… in fondo la vita è proprio come uno strudel,  fatta di tante sensazioni racchiuse in una superficie friabile e cedevole, più vai a fondo e più i ‘profumi’ di tutto il bello che la vita può contenere,  si sprigionano e a questo punto non devi far altro che lasciarti trasportare !

Al posto del panettone quest’anno ho optato per lo strudel alle mele, un classico intramontabile.

Ingredienti per la pasta strudel:

300 gr farina 00

100 gr di burro

2 albumi

pizzico di sale

acqua tiepida q.b.

Ingredienti per la farcia:

4 mele renette sbucciate e tagliate a cubetti

3/4 cucchiai di zucchero di canna

3/4 cucchiai di pangrattato

due noci di burro

50 gr di granella di mandorle

50 gr. di pinoli

buccia grattugiata di un limone

cannella in polvere

1/2 bicchierino di cognac

Per prima cosa impastiamo tutti gli ingredienti della pasta  aggiungendo l’acqua teipida poco alla vota. La Pasta deve essere lavorata a lungo sul piano di lavoro per renderla morbidissima ed elastica. Poi la faremo riposare per un’ora sotto una casseruola calda capovolta.

Nel frattempo cuociamo le mele tagliate a cubetti in una padella dove avremo messo una noce di burro, poi sfumiamo con il cognac, lasciamo evaporare e aggiungiamo lo zucchero di canna.

Facciamo insaporire  anche il pangrattato  con una noce di burro in un padellino e teniamo da parte. Tostiamo i pinoli e le mandorle, mettiamo l’uvetta in ammollo per dieci minuti in acqua tiepida.

Stendiamo la pasta in una sfoglia sottilissima, deve essere quasi trasparente, spennelliamo con del burro fuso e ricopriamola con le mele, il pangrattato, i pinoli, le mandorle, l’uvetta , la buccia grattugiata del limone e naturalmente la cannella.

Richiudiamo i lembi alle due estremità verso l’interno

e poi con estrema dellicatezza, perchè la pasta è sottilissima, cominciamo ad arrotolarlo su se stesso come nella foto qui sotto

Questa volta grazie al consiglio di Elisabetta Zamboni una mia cara amica, ho fatto cuocere lo strudel a corona per renderlo un pò più sfizioso per la notte di Natale

Cuocetelo a 180° per circa 30/35 minuti fatelo intiepidire prima di servirlo in modo che la pasta e la farcia si rassodino leggermente.

 

Che altro dire?

Buone Feste a tutti, miei cari amici lettori !!!!

Alla prossima

Pippi

;-)

1 commento:

FairySkull ha detto...

meraviglioso e anche le foto!!! ;-)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...